Tecarterapia

La tecarterapia è una tra le prestazioni riabilitative e fisioterapiche più innovative.

T.E.CA.R è l’abbreviazione di: trasferimento – energetico – capacitivo – resistivo.

Questa metodica produce lo spostamento di cariche elettriche nei tessuti producendo calore interno che determina una vasodilatazione con un maggior afflusso di sangue nelle zone sottoposte ai trattamenti.

L’energia scaturita, innesca i naturali processi antinfiammatori e riparativi. Grazie alla vascolarizzazione vi è inoltre, un maggior contributo di ossigeno e di sostanze nutritive che portano alla guarigione del tessuto (nervoso, osseo, tendineo e muscolare).

I principali effetti sono:

  • Stimolazione la microcircolazione corporea
  • Aumento della vasodilatazione
  • Innalzamento della temperatura

Indicazioni

Le principali indicazioni della Tecarterapia sono:

  • riabilitazione post-chirurgica
  • tendiniti e borsiti
  • distorsioni
  • cervicalgie
  • cervicobrachialgie
  • lesioni muscolari
  • lesioni tendinee
  • lesioni legamentose
  • traumi contusivi
  • traumi ossei
  • traumi osteoarticolari
  • capsulite
  • cervicalgie e cervicobrachialgie
  • lombalgie e lombo-sciatalgie
  • lesioni meniscali (es. del ginocchio)
  • algie croniche
  • fascite plantare

Controindicazioni

Non ci sono vere e proprie controindicazioni per la tecarterapia. Come per tutte le apparecchiature elettromedicali è sconsigliata per i pazienti portatori di pacemaker e per le donne in stato gestazionale.

L’assenza di effetti collaterali consente di applicare la tecarterapia immediatamente dopo il trauma subito,permettendo un celere recupero motorio. L’abbinamento con altre terapie fisioterapiche non crea problemi.

Esecuzione della terapia

Ogni seduta di tecarterapia dura circa 30 minuti. Durante la terapia vengono utilizzati due elettrodi: un capacitivo e un resistivo che mediante l’applicazione di una piastra opposta all’elettrodo.

L’elettrodo capacitivo permette di lavorare efficacemente sulla muscolatura e migliorare l’efficienza del sistema venoso e linfatico, viene utilizzato nella fase iniziale del trattamento per distendere la muscolatura e rimuovere eventuali contratture e viene associato ad manualità simile alla massoterapia.

L’elettrodo resistivo permette di trattare tendini, legamenti, tessuto osseo e cartilagineo, risulta inoltre particolarmente efficace per la risoluzione di contratture e strappi muscolari, permette di affiancare all’efficacia dello strumento la mobilizzazione articolare attiva e passiva coinvolgendo il paziente in prima persona e permettendo al terapista di essere il più efficace possibile rispetto alla patologia sia di carattere infiammatorio che degenerativo.

La seduta si conclude con un lavoro di drenaggio con elettrodo capacitivo al fine di eliminare gli eventuali cataboliti infiammatori responsabili del dolore.

Risultati

I risultati che si ottengono con delle sedute di tecarterapia sono :

  • Un aumento dell’attività metabolica
  • Una velocizzazione della riparazione dei tessuti
  • L’aumento della circolazione e del drenaggio linfatico dovuto alla vasodilatazione prodotta dal calore, e una migliore ossigenazione dei tessuti.

Vantaggi

Rispetto ad altre terapie, nella tecarterapia l’energia non viene irradiata dall’esterno. E’ possibile quindi interessare anche strati profondi non trattabili con trasferimenti esterni di energia per i danni alla cute. Inoltre è possibile trattare in modo omogeneo un distretto selezionato del corpo.

Essendo una terapia non invasiva, i tempi di recupero per pazienti sono molto ridotti. Fin dalla prima seduta si notano i primi effetti. Da sottolineare è anche il fatto che la Human Tecar è assolutamente una terapia indolore.

Effetti collaterali

La tecarterapia non ha effetti collaterali come dimostrano diversi studi medici.

#tecarterapiapadernodugnano

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH