Esame stabilometrico

La valutazione posturale dei pazienti negli ultimi decenni,  avviene attraverso questo significativo esame, che si esegue posizionando il paziente in posizione assolutamente eretta, su una piattaforma collegata ad un sistema computerizzato che rileva  le più piccole oscillazioni corporee.

esame-stabilometrico-big

Questo esame permette di valutare e misurare l’equilibrio  per determinare se una posizione corporea con le sue oscillazioni, rientra nei limiti definiti di  normalità o, se non è così, quali possono essere le cause.

L’esame stabilometrico permette di diagnosticare disturbi dell’equilibrio quali:

  • Vestibolopatie periferiche o centrali
  • Disturbi cerebrali
  • Lesioni corticali
  • Disturbi dell’apparato visivo
  • Malattie Osteo-Muscolari

Nelle Patologie Muscolo-Schelettriche l’esame stabilometrico rappresenta un importante approccio diagnostico capace di identificare quale causa ha innescato determinate patologie come la cervicalgia, la lombalgia, l’ernia discale, dolori alle spalle, dolori alle ginocchia, etc.

Tale esame ha lo scopo di  diagnosticare, prevenire e trattare le patologie che possono alterare la salute. Tra queste di particolare importanza sono le alterazioni muscolo-scheletriche e dentali dell’apparato stomatognatico (bocca) che sono in grado di determinare una serie di disturbi che spesso non sono diagnosticati.

Tra i sintomi di questa patologia ci sono stanchezza agli arti inferiori, la cefalea, la stanchezza e i disturbi gastrici.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH